Non hai articoli nel carrello.

Concorso scuola infanzia e primaria 2020: le FAQ

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale Serie Concorsi n.34 del 28 aprile 2020 il bando del Concorso a Cattedra nella scuola dell’infanzia e scuola primaria.
Il numero di posti complessivi per il biennio 2020/2021 – 2021/2022 è 12.863

Scarica il bando

Chi può accedere al concorso? Quali sono le prove da sostenere e come prepararsi? 
Tutte le informazioni in questa guida pratica al concorso scuola infanzia e primaria 2020 per i posti comuni e per i posti di sostegno.

Concorso scuola infanzia e primaria: chi può partecipare per i posti comuni e di sostegno?

I requisiti per i posti comuni sono i seguenti:

  • laurea in Scienze della formazione primaria oppure titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione ivi incluso il titolo di diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27;
  • solo per infanzia vale anche il diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 al termine dei corsi triennali iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998
  • analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto dal MIUR
Per la partecipazione al concorso non sono richiesti i 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche (richiesti solo ai laureati per l’accesso al concorso della secondaria), né requisiti di servizio di insegnamento

Per i posti di insegnamento sul sostegno è richiesta inoltre la specializzazione

Come presentare le domande di partecipazione al concorso

È possibile presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle ore 9,00 del 15 giugno 2020 fino alle ore 23,59 del 31 luglio 2020.
Per l’iscrizione al concorso è necessario possedere le credenziali SPID – Scopri come ottenere le credenziali SPID

Le prove d’esame

Il concorso per la scuola dell’infanzia e scuola primaria prevede una prova preselettiva, una prova scritta e un colloquio orale


La prova preselettiva

La prova preselettiva, computer based, prevede 50 quesiti a risposta multipla con 4 opzioni di risposta di cui:

  • 20 domande di logica
  • 20 domande sulla comprensione del testo
  • 10 domande sulla normativa scolastica

La prova ha una durata di 50 minuti. Ogni risposta corretta vale un punto, le risposte errate o non date valgono zero punti

La prova scritta

La prova scritta ha una durata di 180 minuti ed composta da 3 quesiti.
Per i posti comuni:

  • due quesiti a risposta aperta che prevedono la trattazione articolata di conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento nella scuola primaria e ai campi di esperienza nella scuola dell’infanzia
  • un quesito articolato in otto domande a risposta chiusa, volto alla verifica della comprensione di un testo in lingua inglese almeno al livello B2.

Per i posti di sostegno:

  • due quesiti a risposta aperta sulle metodologie didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità
  • un quesito articolato in otto domande a risposta chiusa, volto alla verifica della comprensione di un testo in lingua inglese almeno al livello B2.

Le tracce della prova scritta sono predisposte a livello nazionale dal Ministero


La prova orale

La prova orale ha una durata di 30 minuti ed è differente per i posti comuni e per i docenti di sostegno.
Per i posti comuni la prova orale è finalizzata alla preparazione sulle discipline, nonché la relativa capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento alle TIC.

Per i docenti di sostegno la prova ha l’obiettivo di valutare la competenza nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità anche mediante le TIC.
La prova orale sia per i posti comuni che per i posti di sostegno, prevede anche l’accertamento del livello inglese al livello B2.
Le tracce della prova orale sono predisposte da ciascuna commissione secondo i programmi d’esame.


Scarica i programmi d’esame

Concorso scuola infanzia e primaria: come prepararsi per i posti comuni e di sostegno

Per una preparazione efficace al concorso scuola infanzia e primaria 2020 per i posti comuni consulta il catalogo

Ecco, nel dettaglio i volumi da studiare per ciascuna prova.

 

Cosa studiare per la preselezione

Preparati alla prova preselettiva con il kit completo che comprende: Volume Unico per la scuola dell’infanzia e Scuola primaria + Avvertenze generali 2020 + Manuale per la prova preselettiva + Capacità logiche, comprensione del testo, lingua inglese

Vuoi esercitarti gratis alla prova preselettiva? Prova una demo gratuita del simulatore

 

Cosa studiare per la prova scritta

Preparati alla prova scritta con: Volume Unico per la scuola dell’infanzia e Scuola primaria +  Avvertenze generali 2020 + Manuale per la prova scritta + La prova di inglese

Cosa studiare per la prova orale

Preparati alla prova scritta con: Volume Unico per la scuola dell’infanzia e Scuola primaria + Avvertenze generali 2020 + La prova di inglese

Cosa studiare per i posti di sostegno


   

   

Criteri di valutazione delle prove

Le commissioni giudicatrici dispongono di 100 punti.
Per la prova preselettiva vengono attribuiti i seguenti punteggi:

  • un punto per ogni risposta esatta
  • zero punti per le risposte non date o errate

La valutazione della prova preselettiva non concorre a formare il punteggio utile alla graduatoria finale.
Per la prova scritta e per la prova orale vengono attribuiti rispettivamente massimo 40 punti. Superano la prova i candidati che raggiungono un punteggio pari a 28.

Concorso scuola infanzia e primaria: graduatorie di merito

All’esito delle procedure concorsuali i candidati sono collocati in una graduatoria di merito distinta per ciascuna procedura concorsuale. Le graduatorie sono utilizzate annualmente ai fini dell’immissione in ruolo per due turni di nomina, fermo restando il diritto al ruolo in anni successivi, dei candidati dichiarati vincitori.

Concorso scuola infanzia e primaria: resta aggiornato

Per tutti gli aggiornamenti sul concorso a cattedra consulta il nostro blog e segui la pagina Facebook
Sei interessato ai concorsi nella scuola? Segui Infonconcorsi, il motore di ricerca dedicato al mondo dei concorsi pubblici e scopri come attivare una notifica per ricevere tutti gli aggiornamenti sulle nuove opportunità. 

Potrebbe interessarti anche