Non hai articoli nel carrello.

Residui di farmaci e contaminanti ambientali nelle produzioni animali

Carlo Nebbia
  1. 10%
€ 60,00 € 54,00
Una prospettiva altamente innovativa, sia sotto il profilo tecnico-scientifico che della divulgazione di elevata qualità, caratterizza la presente pregevole opera, a cura di Carlo Nebbia con la collaborazione di numerosi accademici ed esperti, intesa a guidare, in modo esaustivo, il Lettore attraverso le complesse problematiche di sicurezza per i consumatori delle produzioni animali, associate alla presenza di residui e dei loro prodotti di trasformazione.
Fin dal primo capitolo, dedicato alla definizione, tipologia e classificazione dei residui trattati, si rivela la grande complessità e compattezza del tema che copre i residui provenienti, fra l'altro, da farmaci veterinari, ivi inclusi quelli off-label, da prodotti fito-sanitari, da contaminanti ambientali, ivi inclusi i radionuclidi, con un accenno a quelli rilasciati dai materiali a contatto con gli alimenti, nonchè da disinfettanti ed altri prodotti di sanitizzazione. Segue, nei capitoli 2 e 3, un'interessante quanto accurata trattazione delle modalità e dei fattori di natura ambientale, tecnologica e connessi al metabolismo animale, che influenzano la formazione dei residui nelle produzioni animali e, nei capitoli 4 e 5, degli effetti tossici e della biodisponibilità dei residui. Gli approcci scientifici più attuali per la valutazione del rischio connesso ai residui e le normative Comunitarie recate dal Regolamento 2377/90 sono trattati in modo chiaro ed efficace rispettivamente nei capitoli 6 e 7.
L’imponente opera a più mani, a cura di Carlo Nebbia, si sviluppa, quindi, attraverso i capitoli da 8 a 25 dedicati all’elegante trattazione con un approccio sostanzialmente omogeneo, consistente nell’esame degli aspetti cinetici, degli effetti tossici e del meccanismo di azione nonché dei mezzi di indagine diagnostica e degli aspetti normativi rilevanti, di una varietà di diversi gruppi di residui, ivi inclusi i chemioantibiotici, i farmaci antiparassitari i farmaci anti-infiammatori non steroidei, i sedativi-tranquillanti, i tireostatici, gli steroidi sessuali, i corticosteroidi, i beta-agonisti, i radionuclidi, i metalli pesanti, gli insetticidi, i policlorobifenili, i policlorodibenzofurani e policlorodibenzodiossine e, infine, le micotossine.
Arricchiscono ulteriormente il trattato in questione i capitoli da 25 a 28 dedicati, rispettivamente, ai residui nelle uova, nei prodotti di acquacoltura e nel miele nonché quelli da 28 a 30 dedicati alla disciplina sanzionatoria penale e amministrativa, al Piano Nazionale Residui e agli aspetti di tecnica analitica.
Riteniamo che questo volume risulterà molto utile in particolare alle Autorità a diverso titolo interessate alla Sanità Pubblica, agli imprenditori che operano nel settore delle produzioni animali e naturalmente agli studiosi del settore. Facilitare l’accesso a queste preziose informazioni e promuovere una visione globale di questi diversi settori è l’ambizioso obiettivo che non mancherà di essere conseguito da questa opera.

A cura di:
Prof. Carlo Nebbia, Università degli Studi – TORINO

Autori:
Dott.ssa Paola Badino, Università degli Studi - TORINO
Dott. Gandolfo Barbarino, Direzione Sanità Pubblica Regione Piemonte - Torino
Prof. Bartolomeo Biolatti, Università degli Studi - TORINO
Dott. Giuseppe Bovo, Direttore Centro Specialistico Dipartimentale di Ittiopatologia - Centro di Referenza Nazionale per l’Ittiopatologia Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie  – LEGNARO (Padova)
Dott. Francesca Caloni, Università degli Studi – MILANO
Dott.ssa Francesca Capolongo, Università degli Studi - PADOVA
Prof. Mario Cipone, Università degli Studi - BOLOGNA
Dott.ssa Alessandra Giuliano Albo, Università degli Studi - BOLOGNA
Prof.ssa Antonia Lucisano, Università degli Studi Federico II - NAPOLI
Dott. Amedeo Manfrin, Unità Operativa Ittiopatologia Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie – Sezione territoriale di ADRIA (Rovigo)
Prof.ssa Clara Montesissa, Università degli Studi - PADOVA
Dott. Franco Mutinelli, Direttore Struttura Complessa SC3 - Diagnostica Specialistica Centro di Referenza Nazionale per l’Apicoltura Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie – LEGNARO (Padova)
Dott. Carlo Nachtmann, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta - TORINO
Dott.ssa Rosangela Odore, Università degli Studi – TORINO
Dott. Paolo Perlo, Giudice presso il tribunale di Cuneo - CUNEO
Prof.ssa Lorella Severino, Università degli Studi Federico II - NAPOL
IDott.ssa Anna Rita Trenti, Biologa Azienda U.S.L. di Bologna - BOLOGNA
Prof. Ferdinando Trenti, Università degli Studi - BOLOGNA

  1. Definizione, tipologia e classificazione dei residui
  2. Modalità e cause della formazione dei residui
  3. Fattori che influenzano la formazione e la presenza dei residui
  4. Effetti tossici dei residui
  5.
Biodisponibilità dei residui
  6. Valutazione del rischio connesso alla presenza di residui di contaminanti e farmaci veterinari nelle derrate alimentari
  7. Il Regolamento (CE) n. 2377/90
  8. Chemioantibiotici
  9. Antibiotico-resistenza
10. Farmaci antiparassitari
11. Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS)
12. Sedativi – tranquillanti
13. Trattamenti illeciti: evoluzione, attualità e nuove strategie diagnostiche
14. Tireostatici
15. Steroidi sessuali
16. Corticosteroidi
17. Beta-agonisti
18. Lesioni indotte dai promotori di crescita illeciti negli animali da carne
19. Verde malachite
20. Radionuclidi
21. Metalli pesanti
22. Insetticidi
23. Policlorobifenili, policlorodibenzofurani e policlorodibenzodiossine
24. Micotossine
25. Residui nelle uova
26. Residui nei prodotti d’acquacoltura
27. Residui nel miele
28. La disciplina sanzionatoria penale ed amministrativa dell’illecito trattamento degli animali le cui produzioni sono destinate alla alimentazione umana
29. Il Piano Nazionale Residui: aspetti applicativi e procedure da adottare in caso di non conformità
30. Fondamenti di tecnica analitica