Non hai articoli nel carrello.

Kit prove scritte Scienze Umane e Sociali

classe A037 Filosofia e Storia - A036 Filosofia, Psicologia e Scienze dell'educazione

  1. 15%
€ 40,00 € 34,00

TFA Scienze Umane e Sociali

 

Il kit contiene:
- Tracce svolte di Scienze Umane e sociali (P3)
- Superare la prova scritta: guida alla stesura di testi ed elaborati (PS1)

Il Kit prove scritte Scienze umane e sociali è utile per la preparazione al concorso per l'insegnamento delle scienze umane e sociali (filosofia, storia, scienze dell'educazione, psicologia). Contiene tracce svolte e guida alla stesura testi.

Il pacchetto contiene i seguenti volumi:

TFA Scienze umane e sociali

EdizioneI/2014
N. Pagine291 / B/N
ISBN9788865844946

TFA Scienze umane e sociali

 

Per la preparazione alle prove scritte del Tirocinio Formativo Attivo nelle classi di abilitazione:

- A18 Filosofia e Scienze umane (A036 - Filosofia, Psicologia e Scienze dell'educazione)
- A19 Filosofia e Storia (A037 - Filosofia e Storia)

Il volume è costituito da un’ampia raccolta di domande a risposta aperta suddivisi per area disciplinare. Ognuno dei 150 quesiti qui riuniti è corredato da un percorso di svolgimento (che evidenzia i punti chiave da trattare) e da un’ipotesi di trattazione sintetica.
Le aree trattate sono relative alle principali conoscenze disciplinari necessarie per l’insegnamento delle materie per le quali si intende conseguire l’abilitazione. Lo svolgimento di ciascun quesito favorisce un rapido riepilogo delle nozioni fondamentali e consente di fissare i concetti chiave.

Claudio Foliti si è laureato in "Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo" presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università di Roma La Sapienza. Appassionato di storia, collabora come addetto stampa con varie associazioni di volontariato. 

Alessandra Pagano, laureata in filosofia, dottore di ricerca all'Universita' di Bari, é docente di filosofia e storia nei Licei, autrice di numerosi saggi e articoli in riviste nazionali e internazionali, studiosa di storia dell'educazione. Ha progettato e coordinato il presente manuale, di cui é autrice della Prima Parte, concernente i fondamenti epistemologici e metodologici della storia.

PARTE PRIMA - STORIA
50 domande a risposta aperta svolte: dalle Guerre puniche alle conseguenze della Seconda guerra mondiale
1. Le Guerre Puniche: le cause e gli effetti
2. Giulio Cesare al potere
3. La dittatura di Cesare: i principali provvedimenti
4. Le innovazioni del principato di Augusto
5. La politica di Costantino
6. La crisi dell’Impero romano
7. I regni romano-barbarici
8. La restaurazione imperiale di Giustiniano
9. Il ruolo della Chiesa nell’Alto Medioevo
10. I Longobardi in Italia.
Seguono quesiti svolti dall'11 al 50

PARTE SECONDA - FILOSOFIA
50 domande a risposta aperta svolte: dalle teorie sulle origini dell’universo dei filosofi “monisti” alla post-filosofia di Rorty
1. Il candidato illustri le varie teorie sulle origini dell’universo da parte dei filosofi “monisti” evidenziando il passaggio dalla metafisica del “principio” alla metafisica dell’“essere”
2. Il candidato analizzi come alla riflessione sull’archè e sull’“essere” si aggiunga nel pensiero filosofico greco la riflessione sull’“anima” e si soffermi in particolar modo sulla concezione che dell’anima prospetta la filosofia socratica
3. Il candidato esponga i rapporti tra “filosofia e tecnica” nel Novecento soffermandosi in particolar modo sulla riflessione speculativa operata da Weber e Heidegger
4. Il candidato analizzi il tema dell’“eros-amore” nella filosofia platonica e con riferimento al mito di Eros tracci i rapporti-confini tra “amore e felicità”
5. Critica e rottura del sistema hegeliano: il candidato analizzi come il pensiero di Kierkegaard costituisca “il superamento dell’hegelismo” e l’“affermazione della verità del singolo”
6. Il candidato definisca il rapporto tra spirito apollineo e spirito dionisiaco nella Nascita della tragedia di Nietzsche
7. Il candidato esponga la critica dell’economia borghese e la problematica dell’alienazione nel pensiero di Marx
8. Il candidato analizzi le teorie etiche epicuree mettendole a confronto con le altre delle scuole o correnti filosofiche dell’età ellenistica
9. Il candidato analizzi e metta a confronto il rapporto tra Dio/Uno e l’uomo nel pensiero filosofico di Platone, di Aristotele e di Plotino
10. Il candidato ricostruisca i momenti della discussione critica attraverso la quale Socrate affronta e risolve il problema della ricerca della “verità”.
Seguono quesiti svolti dall’11 al 50

PARTE TERZA - SCIENZE UMANE
40 domande a risposta aperta svolte
1. Partendo dalla tesi di Max Weber secondo cui chiunque si avvicini allo studio sull’uomo deve accettare l’idea della superabilità dei risultati conseguiti, il candidato spieghi cos’è l’antropologia e quale ne è l’oggetto di indagine
2. Il candidato descriva le principali caratteristiche dell’osservazione partecipante, tra gli strumenti metodologici maggiormente usati in antropologia
3. Il candidato descriva gli aspetti essenziali della prima antropologia nordamericana
4. Il candidato tracci a grandi linee il pensiero dell’antropologa statunitense Margaret Mead
5. Nel 1949 Claude Lévi-Strauss pubblica il suo primo grande lavoro, Le strutture elementari della parentela, opera in cui prende corpo la ricerca di elementi invariabili nei diversi contesti culturali. Il candidato ne esponga sinteticamente i contenuti
6. Il candidato illustri in quale contesto storico nasce e si consolida l’antropologia come disciplina e quali scopi si prefigge inizialmente
7. Alfred Reginald Radcliffe-Brown è considerato il padre di quello che convenzionalmente viene definito struttural-funzionalismo in antropologia. Il candidato ne esponga in sintesi il pensiero
8. Karl Polanyi può essere considerato il massimo esponente della branca dell’“antropologia economica”. Il candidato ne illustri il pensiero nelle sue linee essenziali
9. Il candidato illustri la “legge dei tre stadi” della storia umana formulata da Auguste Comte
10. Il candidato descriva gli aspetti principali del funzionalismo.
Seguono quesiti svolti dall’11 al 40

Superare la prova scritta

EdizioneI/2014
N. Pagine336 / B/N
ISBN9788865844250

Guida alla stesura di testi ed elaborati

 

Come redigere un testo chiaro ed efficace? Come organizzare le idee e come svilupparle? Come assicurare coerenza alle nostre tesi e coesione al testo? Come evitare i più comuni errori su ortografia e punteggiatura?  

In una prova scritta la forma vale quanto il contenuto. Ottime conoscenze disciplinari non sono sufficienti se non accompagnate dalla capacità di scrivere in modo corretto e articolare in modo coerente.

Rivolto a chiunque debba cimentarsi in una prova scritta, il volume si propone come una breve guida ragionata ad un uso corretto della lingua italiana. Dopo aver presentato, sotto forma di schede operative, le principali criticità grammaticali: costruzioni da evitare e da scegliere, accordi, tempi verbali, lessico, principali errori di punteggiatura ed ortografia, viene presentata una metodologia semplice e di facile impiego per la progettazione, stesura e post-scrittura di un testo.
Per la fase di prescrittura si vedrà come raccogliere le idee ed organizzarle per ottenere una struttura coerente ed equilibrata: una progettazione accurata infatti la chiave di un buon testo e facilita enormemente la stesura vera e propria. Si passerà poi alla scelta del registro linguistico e stilistico più appropriato, alla stesura del corpo centrale del testo, analizzando le tecniche applicabili per mantenere la coesione e la coerenza, per giungere alla stesura di introduzione e conclusione. Si vedrà infine come affrontare le fasi di revisione e limatura del testo.

Daniela Storti, Laureata con il massimo dei voti in Lettere Classiche, è docente di ruolo nella Scuola superiore di secondo grado dal 2006. Vincitrice di tre concorsi a cattedra banditi nel 1999, ha collaborato per alcuni anni con diversi Atenei, insegnando in particolare discipline umanistiche presso la SICSI (SSIS) dell'Università degli Studi di Salerno. Esperta in logica verbale, ha pubblicato diversi libri ed articoli sulla didattica orientata ai concorsi di ammissione universitari ed ha insegnato dal 2005 al 2007 le materie umanistiche agli aspiranti docenti delle SSIS.

Francesca de Robertis, dopo la laurea in Lettere moderne con una tesi in Linguistica sui dialetti del Cilento, ha approfondito in corsi postuniversitari gli studi in Dialettologia e Tipologia linguistica. Ha conseguito un master in Editoria e Comunicazione e svolge attività di redattrice e autrice di testi per l'editoria e per il Web.V

Olimpia Rescigno, laureata in Lettere classiche presso l'Università di Napoli "Federico II" e abilitata all'insegnamento, è docente di Italiano e Latino. Giornalista pubblicista da diversi anni, ha approfondito gli studi umanistici attraverso corsi postuniversitari.

Capitolo 1. Scrivere per comunicare
1.1 Comunicare
1.2 I segni della comunicazione
1.3 Linguaggio e lingua
1.4 Le funzioni della lingua
1.5 Varietà della lingua
1.6 Lingua parlata e lingua scritta
1.7 Le variabili linguistiche
1.8 Che cos’è un testo
1.9 La comunicazione scritta
1.10 Le condizioni di una buona comunicazione scritta
Capitolo 2. Che cos’è lo stile?
2.1 Che cos’è lo stile?
2.2 Perché migliorare lo stile
2.3 Come giungere a un’espressione scorrevole
2.4 Alcune informazioni sullo stile
2.5 Correggere e migliorare lo stile
2.6 Le figure retoriche
Capitolo 3. Come scrivere bene in italiano oggi
3.1 Le novità dell’italiano: il neostandard
3.2 Il neostandard nella morfologia
3.3 Il neostandard nella sintassi
3.4 Il neostandard nella testualità
3.5 Il neostandard nel lessico
3.6 L’ortografia: qualche consiglio
3.7 La punteggiatura
Capitolo 4. Scrivere testi: fasi ideative
4.1 Fasi di composizione di un testo
4.2 La fase di prescrittura
Capitolo 5. Fasi operative
5.1 La fase di scrittura
5.2 La fase di postscrittura
Capitolo 6. Scrivere per tipologie
6.1 La classificazione delle tipologie testuali
6.2 Il testo narrativo non letterario
6.3 Il testo informativo-espositivo
6.4 Testo descrittivo
6.6 Testo regolativo
Capitolo 7. La prova scritta
7.1 Introduzione
7.2 Dal test alla prova scritta
7.3 La struttura e le varie tipologie di consegne
7.4 I quesiti a risposta aperta
7.5 Riflessioni sulla prova
7.6 Studiare per la prova scritta
7.7 Consigli e suggerimenti per superare la prova scritta e pratica
7.8 Gestire la prova d’esame
Capitolo 8. Modelli di scrittura
8.1 La comprensione e la scelta della traccia
8.2 Tipologie di tracce di ambito umanistico e pedagogico
8.3 Analisi del testo in prosa
8.4 Analisi del testo poetico
8.5 Tipologie di quesiti di ambito scientifico
8.6 Le prove di traduzione
8.7 Tipologie di elaborati
8.8 Il linguaggio pedagogico

Prodotti Associati