Non hai articoli nel carrello.

Kit prove scritte Discipline Giuridiche ed Economiche

classe A019 Scienze giuridico-economiche

  1. 15%
€ 42,00 € 35,70

TFA Discipline Giuridiche ed Economiche


Il pacchetto contiene:

- Tracce svolte su discipline giuridiche ed economiche (P9)
- Superare la prova scritta: guida alla stesura di testi ed elaborati (PS1)

Il Kit prove scritte Discipline giuridiche ed economiche è utile per la preparazione al concorso per l'insegnamento delle discipline giuridiche ed economiche. Il pacchetto contiene tracce svolte e una guida alla stesura dei testi.

Il pacchetto contiene i seguenti volumi:

TFA Discipline giuridico-economiche

EdizioneI/2014
N. Pagine332 / B/N
ISBN9788865844953

TFA Discipline giuridico-economiche

Per la preparazione alle prove scritte del Tirocinio Formativo Attivo nelle classi di abilitazione:

- A46 (A019) Discipline giuridico-economiche

Il volume è costituito da un’ampia raccolta di domande a risposta aperta suddivisi per area disciplinare.

Ognuno dei 150 quesiti qui riuniti è corredato da un percorso di svolgimento (che evidenzia i punti chiave da trattare) e da un’ipotesi di trattazione sintetica.
Le aree trattate sono relative alle principali conoscenze disciplinari necessarie per l’insegnamento delle materie per le quali si intende conseguire l’abilitazione. Lo svolgimento di ciascun quesito favorisce un rapido riepilogo delle nozioni fondamentali e consente di fissare i concetti chiave.

PARTE PRIMA - DIRITTO PRIVATO

Traccia 1 La norma giuridica ed i suoi caratteri
Traccia 2 Il candidato, dopo aver definito il rapporto giuridico e averne individuato gli elementi essenziali, si soffermi sul rapporto obbligatorio
Traccia 3 La capacità giuridica ed i modi di acquisto della stessa
Traccia 4 Il candidato, dopo aver precisato i presupposti dell’interdizione e dell’inabilitazione, ne tracci le principali differenze
Traccia 5 L’acquisto della personalità giuridica da parte degli enti giuridici
Traccia 6 Dopo aver definito il concetto di fondazione, il candidato precisi a chi spetta la facoltà di revocare l’atto costitutivo di una fondazione
Traccia 7 I vincoli familiari rilevanti per il nostro ordinamento
Traccia 8 Premessa una breve nozione di comunione legale, il candidato illustri cosa accade se manca il consenso di uno dei coniugi stessi al compimento di un atto di straordinaria amministrazione avente ad oggetto un bene della comunione
Traccia 9 I presupposti della filiazione legittima
Traccia 10 Premessa una descrizione del contenuto del diritto di proprietà, il candidato si soffermi sulla disciplina degli atti emulativi
Traccia 11 L’occupazione come modo di acquisto della proprietà
Traccia 12 Il candidato descriva l’istituto dell’usucapione
Traccia 13 Premessa la nozione di diritti reali su cosa altrui, il candidato si soffermi sull’usufrutto
Traccia 14 La differenza fra obbligazioni civili e obbligazioni naturali
Traccia 15 Premessa una definizione di obbligazione pecuniaria, il candidato precisi qual è la differenza tra debiti di valore e debiti di valuta
Traccia 16 Il candidato, premessa la definizione di fonti delle obbligazioni, si soffermi sugli altri atti o fatti idonei a produrre un’obbligazione
Traccia 17 La sostituzione nel lato passivo nell’ambito delle modificazioni soggettive del rapporto obbligatorio
Traccia 18 Il candidato, premessa una breve definizione di inadempimento di un’obbligazione, descriva le conseguenze di quest’ultimo in termini di responsabilità
Traccia 19 La differenza tra contratti consensuali e contratti reali
Traccia 20 Premessa la nozione di contratto atipico, il candidato precisi cosa si intende per interessi meritevoli di tutela
Traccia 21 La disciplina applicabile agli atti unilaterali
Traccia 22 Premessa una breve distinzione fra invalidità e scioglimento del contratto, il candidato si soffermi sulla risoluzione del contratto
Traccia 23 Interpretazione e integrazione del contratto
Traccia 24 Premessa una breve definizione di condizione del contratto, il candidato si soffermi sulle conseguenze dell’apposizione di una condizione illecita o impossibile ad un contratto e ad un testamento
Traccia 25 Premessa una breve definizione di nullità del contratto, il candidato precisi se la nullità può essere rilevata d’ufficio dal giudice
Traccia 26 Differenze fra la responsabilità extracontrattuale e la responsabilità contrattuale
Traccia 27 Il candidato descriva la responsabilità oggettiva nel diritto civile
Traccia 28 La vocazione e la delazione nella successione mortis causa
Traccia 29 Il contratto di donazione
Traccia 30 L’efficacia della trascrizione
PARTE SECONDA - DIRITTO COMMERCIALE
Traccia 1 Premessa la nozione di imprenditore, il candidato si soffermi sulla figura del soggetto che usa o consuma personalmente quanto da lui prodotto
Traccia 2 L’avviamento nell’azienda
Traccia 3 Premessa la nozione di contratto di consorzio, il candidato espliciti la differenza tra consorzi interni e consorzi esterni
Traccia 4 I requisiti essenziali del contratto di società
Traccia 5 Premessa la nozione di società semplice, il candidato descriva come è disciplinata, in tali società, la responsabilità verso i creditori sociali
Traccia 6 Il candidato, premessa la nozione di assemblea di società, chiarisca se l’assemblea di una società per azioni può essere convocata su richiesta della minoranza
Traccia 7 I sistemi di amministrazione e controllo nelle società per azioni
Traccia 8 La responsabilità degli amministratori verso la società
Traccia 9 La redazione e il processo di approvazione del bilancio di esercizio
Traccia 10 Premessa una breve definizione di società a responsabilità limitata, il candidato si soffermi sulle forme semplificate di formazione delle decisioni dei soci
Traccia 11 L’amministrazione della società in accomandita per azioni
Traccia 12 I problemi di carattere giuridico che pone il fenomeno dei gruppi di società
Traccia 13 Premessa la nozione di fusione, il candidato illustri il procedimento di fusione
Traccia 14 Il candidato illustri la differenza tra società cooperative a mutualità prevalente e società cooperative a mutualità non prevalente
Traccia 15 Le caratteristiche dei titoli di credito
Traccia 16 Si descrivano i caratteri del contratto di somministrazione
Traccia 17 L’appello al pubblico risparmio
Traccia 18 Il presupposto soggettivo del fallimento
Traccia 19 La disciplina del concordato preventivo
Traccia 20 La funzione del contratto di assicurazione
PARTE TERZA - DIRITTO AMMINISTRATIVO
Traccia 1 I parametri costituzionali dell’azione amministrativa
Traccia 2 I regolamenti della pubblica amministrazione
Traccia 3 Il candidato, dopo aver definito gli enti pubblici, si soffermi sulla figura dell’organismo di diritto pubblico
Traccia 4 La differenza fra gli interessi diffusi e quelli collettivi
Traccia 5 Discrezionalità e merito nell’agire amministrativo
Traccia 6 La disciplina generale del termine per l’emanazione del provvedimento
Traccia 7 Il candidato, dopo aver illustrato la figura del responsabile del procedimento, evidenzi i rapporti con il dirigente dell’unità organizzativa di appartenenza
Traccia 8 Il vizio di motivazione dell’atto nell’ambito della patologia degli atti amministrativi
Traccia 9 La procedura ad evidenza pubblica
Traccia 10 L’attività non autoritativa della P.A.
Traccia 11 Il candidato, dopo aver illustrato i presupposti costituzionali della responsabilità civile della P.A., si soffermi sulla risarcibilità dell’interesse legittimo
Traccia 12 I beni pubblici demaniali
Traccia 13 Il candidato, dopo aver evidenziato le differenze fra potere espropriativo e potere conformativo, si soffermi sui vincoli preordinati all’esproprio
Traccia 14 Premessa una breve definizione di tutela amministrativa, il candidato illustri le diverse tipologie di ricorsi amministrativi
Traccia 15 I criteri per il riparto di giurisdizione tra G.O. e G.A. con riferimento agli atti e/o comportamenti illegittimi della P.A.
PARTE QUARTA - DIRITTO PUBBLICO
Traccia 1 Premessa la distinzione fra fonti-atto e fonti-fatto, il candidato si soffermi su queste ultime
Traccia 2 La nozione di fonte atipica
Traccia 3 I criteri per risolvere le antinomie normative
Traccia 4 Il candidato illustri il rango della Costituzione nel sistema delle fonti
Traccia 5 Le fonti dell’Unione europea
Traccia 6 Il candidato illustri le diverse potestà legislative regionali e i rapporti con la legislazione statale esclusiva
Traccia 7 La forma di governo parlamentare italiana e l’istituto della fiducia
Traccia 8 Le guarentigie costituzionalmente previste dall’art. 68 Cost. per i parlamentari
Traccia 9 Crisi parlamentari ed extraparlamentari e parlamentarizzazione della crisi
Traccia 10 La composizione del Governo
Traccia 11 Il Presidente della Repubblica nell’ordinamento italiano
Traccia 12 La tipologia degli atti presidenziali
Traccia 13 Il candidato illustri la responsabilità del Capo dello Stato
Traccia 14 L’autonomia regionale
Traccia 15 Il principio di leale collaborazione fra i diversi livelli di governo
Traccia 16 I principi di allocazione delle funzioni fra i diversi livelli di governo
Traccia 17 I principi costituzionali in tema di giurisdizione
Traccia 18 Il candidato illustri composizione e funzioni del Consiglio superiore della magistratura
Traccia 19 Le competenze attribuite dalla Costituzione alla Corte Costituzionale
Traccia 20 Il candidato illustri la composizione della Corte costituzionale e le garanzie previste dall’ordinamento a tutela dell’indipendenza dei suoi componenti
Traccia 21 Il candidato descriva oggetto e parametro del giudizio di legittimità costituzionale
Traccia 22 Il giudizio in via principale
Traccia 23 Il candidato enunci i principi di eguaglianza formale e sostanziale
Traccia 24 La libertà di domicilio
Traccia 25 Il candidato, dopo aver tracciato le linee fondamentali della libertà di iniziativa economica a livello costituzionale, si soffer¬mi sugli effetti in materia del processo di integrazione europea
PARTE QUINTA - DIRITTO COMUNITARIO E INTERNAZIONALE
Traccia 1 I primi passi dell’esperimento comunitario: la CECA, la CEE e la CEEA
Traccia 2 Il candidato, premessa la nozione di diritto primario dell’Unione, si soffermi sui principi generali
Traccia 3 Le cooperazioni rafforzate
Traccia 4 Il candidato, descritto sommariamente il procedimento legislativo, si soffermi sull’iniziativa legislativa
Traccia 5 Composizione e nomina della Commissione europea
Traccia 6 Le fonti del diritto internazionale e la loro gerarchia interna
Traccia 7 Il candidato illustri composizione e funzionamento della Corte penale internazionale
Traccia 8 Natura e caratteristiche delle organizzazioni internazionali
Traccia 9 Il candidato illustri il contenuto e la funzione della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo
Traccia 10 Il candidato illustri il concetto di diritto del mare e le principali nozioni in esso contenute
PARTE SESTA - ECONOMIA POLITICA E SCIENZA DELLE FINANZE
Traccia 1 Si definisca la condizione che massimizza il profitto per un’impresa monopolistica
Traccia 2 Il candidato, dopo aver illustrato le differenze, in termini di prezzo e quantità di equilibrio, tra un mercato monopolistico ed un mercato concorrenziale, precisi quale dei due è più efficiente
Traccia 3 Si definiscano le caratteristiche principali dei seguenti mercati: monopolio con discriminazione dei prezzi di primo grado; monopolio con discriminazione dei prezzi di secondo grado; monopolio con discriminazione dei prezzi di terzo grado; monopsonio
Traccia 4 Il candidato illustri le forme di mercato definite oligopolio e duopolio
Traccia 5 Si chiarisca cosa si intende per allocazione Pareto-efficiente e cosa rappresenta la curva dei contratti
Traccia 6 Il candidato definisca la funzione di domanda
Traccia 7 Il candidato, dopo aver brevemente definito le funzioni di domanda e di offerta, illustri le situazioni di equilibrio di mercato, di eccesso di offerta e di eccesso di domanda
Traccia 8 Le cause principali degli spostamenti della curva di domanda e della curva di offerta
Traccia 9 Si rappresenti graficamente l’equilibro tra domanda ed offerta di mercato in presenza di una tassa che lo Stato applichi sulla quantità venduta
Traccia 10 Nel caso di un mercato perfettamente concorrenziale, si spieghi cosa determina il grado dell’incidenza di una tassa sulle quantità, sui consumatori e sui produttori
Traccia 11 Il candidato spieghi il vincolo di bilancio di un consumatore
Traccia 12 Gli assiomi sulle preferenze del consumatore
Traccia 13 Si spieghi il significato del concetto di utilità marginale di un bene
Traccia 14 Il candidato illustri cosa si intende per scelta ottima del consumatore
Traccia 15 Il significato di effetto reddito ed effetto sostituzione in presenza della variazione del prezzo di un bene
Traccia 16 La curva di offerta di lavoro come esempio degli effetti dell’interazione fra effetto reddito ed effetto sostituzione
Traccia 17 Il candidato illustri il significato della funzione di produzione e spieghi cosa è un isoquanto
Traccia 18 I rendimenti di scala nella produzione
Traccia 19 Il candidato illustri la relazione esistente tra i rendimenti di scala e la funzione di costo
Traccia 20 Rapporti fra curva del costo marginale e curva di offerta di un’impresa concorrenziale
Traccia 21 Il candidato illustri i concetti di domanda aggregata e di equilibrio fra domanda e offerta
Traccia 22 Si determini e rappresenti l’equilibrio in un’economia tramite un modello IS-LM
Traccia 23 Il candidato illustri gli effetti, sul reddito e sul tasso d’interesse d’equilibrio, di una politica monetaria espansiva
Traccia 24 La trappola della liquidità e gli effetti sulla politica monetaria e fiscale
Traccia 25 La curva AD e la curva AS e gli effetti di una politica fiscale espansiva nel modello classico e in quello keynesiano
Traccia 26 Il candidato, dopo aver descritto l’equazione dei salari e quella dei prezzi, illustri i concetti di tasso naturale di disoccupazione e di livelli naturali di occupazione e di produzione
Traccia 27 Distinguete tra equilibrio AS-AD di breve e di medio periodo
Traccia 28 Il candidato illustri gli effetti di breve e medio periodo di una politica fiscale restrittiva in un modello AS-AD
Traccia 29 Il candidato illustri quali sono gli effetti di breve e medio periodo di una politica monetaria espansiva in un modello AS-AD
Traccia 30 Definite il concetto di domanda di moneta
Traccia 31 Le operazioni di controllo dello stock di base monetaria poste in essere dalla banca centrale
Traccia 32 Il candidato illustri la relazione esistente tra base moneta¬ria e la quantità di moneta in circolazione e chiarisca cosa si intende per moltiplicatore della moneta
Traccia 33 I significati del concetto di reddito
Traccia 34 Il candidato illustri i concetti e le differenze fra PIL, PNL e Reddito nazionale
Traccia 35 Le principali tipologie di bilanci previste dalla contabilità pubblica
Traccia 36 Il candidato illustri i principi ispiratori del bilancio dello Stato
Traccia 37 I vincoli di bilancio conseguenti all’adesione dell’Italia all’Unione economica e monetaria
Traccia 38 Il candidato illustri le tipologie di beni e servizi dell’operatore pubblico secondo l’impostazione della scienza delle finanze
Traccia 39 Le principali classificazioni e/o distinzioni delle entrate pubbliche
Traccia 40 Il candidato illustri il concetto di debito pubblico
Traccia 41 Il candidato, dopo aver definito il tributo, elenchi le diverse tipologie previste dal nostro ordinamento
Traccia 42 La solidarietà nell’ambito dell’obbligazione tributaria
Traccia 43 La figura del sostituto d’imposta
Traccia 44 Il candidato descriva contenuti e finalità dell’istituto dell’interpello
Traccia 45 I poteri dell’Amministrazione finanziaria
Traccia 46 Il candidato precisi la natura giuridica della dichiarazione fiscale
Traccia 47 Il processo verbale di constatazione
Traccia 48 L’avviso di accertamento esecutivo o impoesattivo
Traccia 49 I principi del diritto sanzionatorio tributario
Traccia 50 Il candidato descriva contenuto e criteri di calcolo dell’imposta sul reddito delle persone fisiche

Superare la prova scritta

EdizioneI/2014
N. Pagine336 / B/N
ISBN9788865844250

Guida alla stesura di testi ed elaborati

 

Come redigere un testo chiaro ed efficace? Come organizzare le idee e come svilupparle? Come assicurare coerenza alle nostre tesi e coesione al testo? Come evitare i più comuni errori su ortografia e punteggiatura?  

In una prova scritta la forma vale quanto il contenuto. Ottime conoscenze disciplinari non sono sufficienti se non accompagnate dalla capacità di scrivere in modo corretto e articolare in modo coerente.

Rivolto a chiunque debba cimentarsi in una prova scritta, il volume si propone come una breve guida ragionata ad un uso corretto della lingua italiana. Dopo aver presentato, sotto forma di schede operative, le principali criticità grammaticali: costruzioni da evitare e da scegliere, accordi, tempi verbali, lessico, principali errori di punteggiatura ed ortografia, viene presentata una metodologia semplice e di facile impiego per la progettazione, stesura e post-scrittura di un testo.
Per la fase di prescrittura si vedrà come raccogliere le idee ed organizzarle per ottenere una struttura coerente ed equilibrata: una progettazione accurata infatti la chiave di un buon testo e facilita enormemente la stesura vera e propria. Si passerà poi alla scelta del registro linguistico e stilistico più appropriato, alla stesura del corpo centrale del testo, analizzando le tecniche applicabili per mantenere la coesione e la coerenza, per giungere alla stesura di introduzione e conclusione. Si vedrà infine come affrontare le fasi di revisione e limatura del testo.

Daniela Storti, Laureata con il massimo dei voti in Lettere Classiche, è docente di ruolo nella Scuola superiore di secondo grado dal 2006. Vincitrice di tre concorsi a cattedra banditi nel 1999, ha collaborato per alcuni anni con diversi Atenei, insegnando in particolare discipline umanistiche presso la SICSI (SSIS) dell'Università degli Studi di Salerno. Esperta in logica verbale, ha pubblicato diversi libri ed articoli sulla didattica orientata ai concorsi di ammissione universitari ed ha insegnato dal 2005 al 2007 le materie umanistiche agli aspiranti docenti delle SSIS.

Francesca de Robertis, dopo la laurea in Lettere moderne con una tesi in Linguistica sui dialetti del Cilento, ha approfondito in corsi postuniversitari gli studi in Dialettologia e Tipologia linguistica. Ha conseguito un master in Editoria e Comunicazione e svolge attività di redattrice e autrice di testi per l'editoria e per il Web.V

Olimpia Rescigno, laureata in Lettere classiche presso l'Università di Napoli "Federico II" e abilitata all'insegnamento, è docente di Italiano e Latino. Giornalista pubblicista da diversi anni, ha approfondito gli studi umanistici attraverso corsi postuniversitari.

Capitolo 1. Scrivere per comunicare
1.1 Comunicare
1.2 I segni della comunicazione
1.3 Linguaggio e lingua
1.4 Le funzioni della lingua
1.5 Varietà della lingua
1.6 Lingua parlata e lingua scritta
1.7 Le variabili linguistiche
1.8 Che cos’è un testo
1.9 La comunicazione scritta
1.10 Le condizioni di una buona comunicazione scritta
Capitolo 2. Che cos’è lo stile?
2.1 Che cos’è lo stile?
2.2 Perché migliorare lo stile
2.3 Come giungere a un’espressione scorrevole
2.4 Alcune informazioni sullo stile
2.5 Correggere e migliorare lo stile
2.6 Le figure retoriche
Capitolo 3. Come scrivere bene in italiano oggi
3.1 Le novità dell’italiano: il neostandard
3.2 Il neostandard nella morfologia
3.3 Il neostandard nella sintassi
3.4 Il neostandard nella testualità
3.5 Il neostandard nel lessico
3.6 L’ortografia: qualche consiglio
3.7 La punteggiatura
Capitolo 4. Scrivere testi: fasi ideative
4.1 Fasi di composizione di un testo
4.2 La fase di prescrittura
Capitolo 5. Fasi operative
5.1 La fase di scrittura
5.2 La fase di postscrittura
Capitolo 6. Scrivere per tipologie
6.1 La classificazione delle tipologie testuali
6.2 Il testo narrativo non letterario
6.3 Il testo informativo-espositivo
6.4 Testo descrittivo
6.6 Testo regolativo
Capitolo 7. La prova scritta
7.1 Introduzione
7.2 Dal test alla prova scritta
7.3 La struttura e le varie tipologie di consegne
7.4 I quesiti a risposta aperta
7.5 Riflessioni sulla prova
7.6 Studiare per la prova scritta
7.7 Consigli e suggerimenti per superare la prova scritta e pratica
7.8 Gestire la prova d’esame
Capitolo 8. Modelli di scrittura
8.1 La comprensione e la scelta della traccia
8.2 Tipologie di tracce di ambito umanistico e pedagogico
8.3 Analisi del testo in prosa
8.4 Analisi del testo poetico
8.5 Tipologie di quesiti di ambito scientifico
8.6 Le prove di traduzione
8.7 Tipologie di elaborati
8.8 Il linguaggio pedagogico